Sorry!

Questo è un sito di controinformazione, niente commenti. Ho a malapena il tempo di pubblicare i post, non ne ho per cancellare lo spam, i troll, controbattere a tutti gli ocoparlanti che dissentono e nemmeno per avere scambi di opinione costruttivi.

Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo. (J.W.Goethe)

C’è solo una cosa che è peggio di un nemico: un traditore.

C’è solo una cosa che è peggio di un nemico: un traditore. La sinistra italiana, in tutte le sue declinazioni, tramite i suoi partiti e le loro diramazioni, ovvero sindacati e associazioni, ha tradito la classe lavoratrice che rappresentava (nella quale è da considerare anche la piccola e media impresa), ha tradito l’Italia. Aderendo all’ideologia economica neoliberista e neoclassica e ai trattati di Maastricht si è alleata al fascismo finanziario, ma è soprattutto con l’adesione all’Euro, letale arma di distruzione di massa della classe lavoratrice, che si è manifestata come vassallo del potere della finanza e delle multinazionali, consegnando il nostro paese alla povertà, allo sfruttamento e agli interessi di poteri stranieri. Mentre in Europa rigurgiti di nazifascismo hanno preso il potere nessuna voce si leva da chi dovrebbe essere custode dei valori della resistenza. Svastiche, simbologia nazista e ritratti di filonazisti ultranazionalisti sfilano oggi per Kiev . Bombardamenti di civili vengono usati dal governo di Kiev come metodo di pulizia etnica in Novorossya e gli aiuti umanitari alla popolazione vengono pretestuosamente negati. Come i nazisti Poroshenko incita i propri soldati a uccidere dieci separatisti del Donbass in cambio di ogni camerata morto. Minacce di marce armate sulla capitale da parte dei nazisti paramilitari di Pravy Sector, che picchiano gli oppositori e distruggono le attività commerciali russe in ucraina, proprio come quando le camicie brune naziste distruggevano quelle degli ebrei. Tutto questo nell’indifferenza di chi da noi dovrebbe preservare e diffondere i valori della lotta partigiana che contro questi “mostri” ha lottato pagando un pesante tributo di sangue. E’ con l’approvazione di queste persone che abbiamo assistito allo spettacolo degradante di “Bella Ciao” cantata nelle aule parlamentari come segno di vittoria per l’approvazione della legge che consegnava miliardi di euro degli italiani alle banche azioniste della Banca d’Italia. Le stesse persone in parlamento che considerano terroristi i partigiani di Donetsk e Lugansk che combattono contro i nazisti mandati da Kiev e che hanno anche il coraggio ipocrita di appendere indegnamente nelle loro sezioni il ritratto di Che Guevara, infangandone la memoria. Non crediate che controllando i media e potendovi permettere di proporre un informazione censurata a vostro favore o addirittura falsa l’avrete sempre vinta, la controinformazione, a voi alternativa, ha la forza della goccia che lentamente scava la pietra, le opinioni lentamente stanno cambiando, i vostri giornali sono in crisi, alcuni chiudono e altri, come l’Unità, chiuderanno in futuro perché il popolo inizia a non credervi più e la storia vi attribuirà il ruolo che meritate: TRADITORI.

sabato 18 gennaio 2014

Thatcher VS Prodi

Ho trovato in rete questa immagine di ritaglio di giornale. Non è un fotomontaggio, puoi trovare in rete centinaia di pagine dove vengono citate le due affermazioni, la rete non dimentica. L'antipatica neoliberista lady di ferro almeno su questo aveva ragione. Non che ci volesse molto, era anche l'opinione dei maggiori economisti del mondo, e gli inglesi non ci hanno pensato due volte a rifiutare l'ingresso nell'Eurozona.
Per quello che ci riguarda sarà compito degli storici stabilire se la nostra adozione dell'Euro fu ingenua incompetenza o un progetto criminale.

martedì 14 gennaio 2014

CastaCorrotta VS PiùEuropa

Ero alla ricerca di informazioni per un interessante confronto, quello tra il costo della politica e il costo degli obblighi UE. Cercando in rete ho trovato due documenti interessanti da fonti affidabili che potete consultare anche voi: questo, che è uno studio della UIL sui costi della politica pubblicato da Il Sole 24 ore e quest'altro, che è un rapporto della Banca di Italia sul debito pubblico dove sono anche rendicontati i versamenti per il fondo salvastati  EFSF e il meccanismo di stabilità europea MES.

Nel totale della Casta Corrotta, ricavati dal documento UIL, ci sono:

Presidenza della Repubblica
Camera dei Deputati
Senato della Repubblica
Corte Costituzionale
Presidenza del Consiglio
Indirizzo politico dei Ministeri
Corte dei Conti
Consiglio di Stato
CNEL
CSM
Consiglio Giustizia Amministrativa della Regione Sicilia
Organi di Regioni, Province e Comuni


per un totale di 6.601 milioni di Euro

Nel totale del Più Europa, dal documento della Banca d'Italia abbiamo:

European Financial Stability Facility    ( EFSF )
European Stability Mechanism      ( MES )


per un totale di 18.445 milioni di Euro

Devo precisare che mentre il documento UIL è aggiornato a dicembre 2013 il documento della Banca d'Italia arriva solo fino a Ottobre, quindi per ottenere un anno intero per un raffronto più preciso ho considerato anche gli ultimi due mesi 2012. 

Se vogliamo vedere il confronto più chiaramente in una torta:


Il confronto è impari. Più Europa asfalta Casta Corrotta senza pietà 3 a 1. Signori, non sono qui a difendere i politici, molti meriterebbero la ghigliottina, faccio solo notare che il problema del dissanguamento pubblico che è attribuito dall'opinione pubblica agli sperperi della politica è invece, come vi ho dimostrato la UE! Potessimo dimezzare i costi della politica ci vorrebbe sei volte ciò che si è risparmiato per finaziare gli obblighi UE. Quello che è tragico è che nessuno dei media asserviti al PUDE cita questi dati. Sono convinto che la maggior parte dei cittadini italiani non ha la più pallida idea di cosa siano MES e EFSF e di pagare ogni anno centinaia di Euro per finaziarli. Se anche tu che leggi non li conosci sappi che, detto in breve, sono dei fondi per raccogliere soldi e prestarli a quei paesi dell'unione le cui banche sono andate a gambe all'aria. Con questi prestiti gli stati possono finanziare le banche che così possono ripagare i loro debiti, principalmente verso le banche tedesche e francesi. La figata è che mentre questi soldi venivano prestati al 3% noi eravamo senza soldi e con lo spread a manetta e dovevamo farci dare i soldi dai mercati al 7% per metterli obbligatoriamente nel fondo salva stati!!! E' stata la genialata di Monti!! L'altra figata da sapere è che la crisi in questi paesi è stata indotta dalle stesse Germania e Francia le cui banche hanno prestato per lucro a quelle locali una massa tale di denaro da procurare inflazione,  bolle speculative e debito privato incontrollato. Concordo anche io che la casta corrotta spreca i soldi ma se hai capito gli ordini di grandezza dovresti avere afferrato il concetto che anche delle istituzioni composte da politici per volontariato a costo zero non basterebbero a recuperare 18 miliardi e mezzo di euro che siamo stati obbligati a regalare alle banche dal Fascismo Finanziario UE!

Buona austerità a tutti.


P.S.: ripropongo un piccolo contributo già pubblicato sull'argomento