Sorry!

Questo è un sito di controinformazione, niente commenti. Ho a malapena il tempo di pubblicare i post, non ne ho per cancellare lo spam, i troll, controbattere a tutti gli ocoparlanti che dissentono e nemmeno per avere scambi di opinione costruttivi.

Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo. (J.W.Goethe)

C’è solo una cosa che è peggio di un nemico: un traditore.

C’è solo una cosa che è peggio di un nemico: un traditore. La sinistra italiana, in tutte le sue declinazioni, tramite i suoi partiti e le loro diramazioni, ovvero sindacati e associazioni, ha tradito la classe lavoratrice che rappresentava (nella quale è da considerare anche la piccola e media impresa), ha tradito l’Italia. Aderendo all’ideologia economica neoliberista e neoclassica e ai trattati di Maastricht si è alleata al fascismo finanziario, ma è soprattutto con l’adesione all’Euro, letale arma di distruzione di massa della classe lavoratrice, che si è manifestata come vassallo del potere della finanza e delle multinazionali, consegnando il nostro paese alla povertà, allo sfruttamento e agli interessi di poteri stranieri. Mentre in Europa rigurgiti di nazifascismo hanno preso il potere nessuna voce si leva da chi dovrebbe essere custode dei valori della resistenza. Svastiche, simbologia nazista e ritratti di filonazisti ultranazionalisti sfilano oggi per Kiev . Bombardamenti di civili vengono usati dal governo di Kiev come metodo di pulizia etnica in Novorossya e gli aiuti umanitari alla popolazione vengono pretestuosamente negati. Come i nazisti Poroshenko incita i propri soldati a uccidere dieci separatisti del Donbass in cambio di ogni camerata morto. Minacce di marce armate sulla capitale da parte dei nazisti paramilitari di Pravy Sector, che picchiano gli oppositori e distruggono le attività commerciali russe in ucraina, proprio come quando le camicie brune naziste distruggevano quelle degli ebrei. Tutto questo nell’indifferenza di chi da noi dovrebbe preservare e diffondere i valori della lotta partigiana che contro questi “mostri” ha lottato pagando un pesante tributo di sangue. E’ con l’approvazione di queste persone che abbiamo assistito allo spettacolo degradante di “Bella Ciao” cantata nelle aule parlamentari come segno di vittoria per l’approvazione della legge che consegnava miliardi di euro degli italiani alle banche azioniste della Banca d’Italia. Le stesse persone in parlamento che considerano terroristi i partigiani di Donetsk e Lugansk che combattono contro i nazisti mandati da Kiev e che hanno anche il coraggio ipocrita di appendere indegnamente nelle loro sezioni il ritratto di Che Guevara, infangandone la memoria. Non crediate che controllando i media e potendovi permettere di proporre un informazione censurata a vostro favore o addirittura falsa l’avrete sempre vinta, la controinformazione, a voi alternativa, ha la forza della goccia che lentamente scava la pietra, le opinioni lentamente stanno cambiando, i vostri giornali sono in crisi, alcuni chiudono e altri, come l’Unità, chiuderanno in futuro perché il popolo inizia a non credervi più e la storia vi attribuirà il ruolo che meritate: TRADITORI.

giovedì 7 agosto 2014

Ponsci Ponsci bom bom bom!


Eh si, mi piace vincere facile! :-)

Che sarebbe andata a finire così era veramente troppo facile da anticipare. E non c'è stato neanche bisogno della boccia di cristallo, mi è bastato conoscere un pochino di macroeconomia imparata sopratutto da un serio economista anziché dai soliti cialtroni, puttane vendute al sistema e/o mossi dalla loro convenienza personale, ovviamente i prediletti dagli italioti che si bevono ogni loro affermazione, poi sempre smentita dai fatti.
L'effetto reale degli 80 denari di Renzi sull'economia era banale prevederlo, come anche le previsioni di crescita. Infine le odierne esternazioni di Draghi confermano quanto anticipato qui riguardo Scalfari e Repubblica.

Ponsci Ponsci bom bom bom!


mercoledì 6 agosto 2014

MH17, nuova ipotesi da aviatore tedesco

Peter Haisenko
Innanzitutto diamo a Cesare quel che è di Cesare. Il merito di avere ipotizzato quello che adesso leggerete è tutto dell'aviatore Peter Haisenko (che nonostante il cognome dal sound tipicamente ucraino è tedesco). Sul suo sito potrete trovare in inglese o tedesco la sua indagine che io qui sintetizzo e mi permetto di elaborare un po' senza alterarne la sostanza.
Come sapete la teoria occidentale è che l'aereo sia stato abbattuto da un missile Buk. Questo missile non colpisce il bersaglio ma gli esplode nelle vicinanze, colpendolo con una miriade di schegge letali. La teoria è dimostrata dalla Foto 1 che ci mostra un pezzo di carlinga forato come un colabrodo da buchi irregolari di varie dimensioni. Apparentemente sembrerebbe impossibile confutare questa teoria ma le cose cambiano se si osserva nei particolari una versione della stessa foto ma in alta risoluzione che potete trovare qui. Già in Foto 2 che è una riduzione a dimensioni da blog della foto hi-res si iniziano a notare i particolari dei differenti tipi di foro dei quali vi ho evidenziato alcuni esempi tramite le frecce rosse e blu.
Foto 1
Foto 2
Osservando attentamente si vede che le slabbrature dei buchi più grandi si protendono all'esterno (frecce rosse). Ma se i buchi fossero stati provocati dalle schegge del missile Buk avrebbero dovuto protendersi al contrario, cioè verso l'interno! Questi buchi quindi sono stati provocati o da esplosioni interne o sono fori di uscita di proiettili. Se osserviamo bene notiamo che ci sono anche dei buchi meno evidenti che invece la slabbratura verso l'interno ce l'hanno, sono solo quelli piú piccoli, tutti di forma circolare e circa della medesima dimensione stimabile in un diametro di circa 30 mm (frecce blu). Vediamo cosa sono questi strani buchi. Dovete sapere che i russi affermano di avere la prova radar che nei pressi di MH17 era presente almeno un caccia ucraino SU25. Il SU25 non è certo uno di quei caccia da duelli aerei alla top gun, in questa situazione sarebbe una facile preda senza via di scampo, questo aereo invece è nato per altri scopi, è un aereo da attacco al suolo. Letale nell'attaccare, per esempio, una colonna di truppe nemiche, e dato che deve uccidere i soldati anche all'interno dei blindati monta una potente doppia mitragliatrice calibro 30 mm che spara proiettili speciali incendiari ed esplosivi in alternanza, in grado di perforare una blindatura. Sarebbero proprio i proiettili che corrispondono al diametro dei fori in ingresso nella carlinga (frecce blu). Secondo l'aviatore teutonico i buchi grandi sarebbero invece i fori di uscita (frecce rosse). Il foro di uscita provocato dal proiettile deformato è sempre ovviamente piú grande di quello in ingresso. Il fatto che ci siano fori di ingresso e uscita sullo stesso lato e su tutti e due i lati di MH17 per Haisenko sarebbe da attribuire al fatto che i caccia SU25 erano due e hanno attaccato in contemporanea dai lati opposti, confermando cosí quanto tweettato in real time dell'introvabile Carlos, il controllore di volo spagnolo che da Kiev seguiva MH17. Secondo me i buchi grandi di forma irregolare potrebbero peró anche essere stati causati dalle esplosioni interne dei proiettili esplosivi che in ambiente pressurizzato sono state ancora piú devastanti.
Personalmente ho trovato queste ipotesi per nulla campate in aria, tanto piú che gli ispettori OSCE arrivati sul posto erano anch'essi del parere che MH17 sia stato mitragliato (come da video sottostante).


A oggi però non mi risulta che ribelli del Donbas e/o i russi abbiano sposato questa ipotesi piuttosto convincente.

martedì 5 agosto 2014

Scalfari ci anticipa il futuro (forse già deciso) dell'Italia.

Quando Scalfari scrive qualcosa di sconcertante non è mai per caso. Nell'editoriale di domenica 3 agosto Scalfari ci sforna questa affermazione: 
“Dirò un’amara verità che però corrisponde a mio parere ad una realtà che è sotto gli occhi di tutti: forse l’Italia dovrebbe sottoporsi al controllo della troika internazionale formata dalla Commissione di Bruxelles, dalla Bce e dal Fondo monetario internazionale”.
Significa che è giunto il momento per il PD di preparare la strada all'arrivo della troika. Applicando il principio della rana bollita del quale vi ho parlato qui l'opinione pubblica dovrà essere condizionata ad accettare il suo intervento, poco alla volta ficcheranno nel cervello con un solo neurone alla Homer Simpson del piddino, ma anche dell'italiano medio, che ulteriori sacrifici sono necessari, che lo dovremo fare per il bene delle generazioni future, nonchè altre supercazzole del genere e Repubblica sarà in prima linea nell'opera di lavaggio del cervello. Qualcuno si chiederà perchè la troika debba prendere le redini dato che è da Monti in poi che stiamo facendo quello che vogliono loro, sperimentando lacrime e sangue. La risposta è semplice, non stiamo facendo abbastanza austerità per il loro standard. Quello che ci sarebbe da fare secondo la troika, in pratica, non è realizzabile da nessun partito politico, perchè chiunque lo facesse si brucerebbe la possibilità di vincere le elezioni per molti anni a venire. Si fa quindi come si usa nei grossi gruppi, quando bisogna licenziare massivamente si assume un apposito sconosciuto tagliatore di teste, tipicamente straniero, per fare ricadere solo su di lui la responsabilità della macelleria sociale. Allo stesso modo il PD si tirerà fuori di modo che la colpa delle sofferenze a venire ricada sulla troika, eseguiranno tutto quello che gli verrà ordinato giustificandosi con la scusa che sono stati obbligati, loro non lo avrebbero voluto ma glielo hanno ordinato, poverini, glielo ha chiesto l'Europa! Sarà con la troika che i conti correnti degli italiani verranno aggrediti in maniera pesante, il PD non può permettersi di andare oltre l'1% di prelievo (che è già tanto) pena una sicura non rielezione ma la troika potrà invece prelevare quel 10% consigliato dal Fondo Monetario Internazionale e forse anche di più, Cipro insegna. Ma i conti correnti saranno solo la punta dell'iceberg. D'altronde che ogni sforzo piddino e/o renziano non servisse a nulla e perchè era stato già ampiamente spiegato dal sottoscritto qui e qui e sopratutto da chi ne sa mille volte più di me dai quali ho imparato qualcosa. Anche quello che farà la troika non servirà, o meglio servirà a qualcuno che non siamo noi popolo bue. Perchè capirai anche tu che alla fine avere una ripresa ma con stipendi dimezzati e niente sanità e pensioni farà gli interessi solo dei grossi gruppi non i nostri. Caro italiota amante dell'Euro e della UE auguri per il tuo futuro da lavoratore "cinese", preparati a godere del tuo nuovo status, peggio di uno schiavo, per loro almeno vitto e alloggio era garantito.