Sorry!

Questo è un sito di controinformazione, niente commenti. Ho a malapena il tempo di pubblicare i post, non ne ho per cancellare lo spam, i troll, controbattere a tutti gli ocoparlanti che dissentono e nemmeno per avere scambi di opinione costruttivi.

Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo. (J.W.Goethe)

C’è solo una cosa che è peggio di un nemico: un traditore.

C’è solo una cosa che è peggio di un nemico: un traditore. La sinistra italiana, in tutte le sue declinazioni, tramite i suoi partiti e le loro diramazioni, ovvero sindacati e associazioni, ha tradito la classe lavoratrice che rappresentava (nella quale è da considerare anche la piccola e media impresa), ha tradito l’Italia. Aderendo all’ideologia economica neoliberista e neoclassica e ai trattati di Maastricht si è alleata al fascismo finanziario, ma è soprattutto con l’adesione all’Euro, letale arma di distruzione di massa della classe lavoratrice, che si è manifestata come vassallo del potere della finanza e delle multinazionali, consegnando il nostro paese alla povertà, allo sfruttamento e agli interessi di poteri stranieri. Mentre in Europa rigurgiti di nazifascismo hanno preso il potere nessuna voce si leva da chi dovrebbe essere custode dei valori della resistenza. Svastiche, simbologia nazista e ritratti di filonazisti ultranazionalisti sfilano oggi per Kiev . Bombardamenti di civili vengono usati dal governo di Kiev come metodo di pulizia etnica in Novorossya e gli aiuti umanitari alla popolazione vengono pretestuosamente negati. Come i nazisti Poroshenko incita i propri soldati a uccidere dieci separatisti del Donbass in cambio di ogni camerata morto. Minacce di marce armate sulla capitale da parte dei nazisti paramilitari di Pravy Sector, che picchiano gli oppositori e distruggono le attività commerciali russe in ucraina, proprio come quando le camicie brune naziste distruggevano quelle degli ebrei. Tutto questo nell’indifferenza di chi da noi dovrebbe preservare e diffondere i valori della lotta partigiana che contro questi “mostri” ha lottato pagando un pesante tributo di sangue. E’ con l’approvazione di queste persone che abbiamo assistito allo spettacolo degradante di “Bella Ciao” cantata nelle aule parlamentari come segno di vittoria per l’approvazione della legge che consegnava miliardi di euro degli italiani alle banche azioniste della Banca d’Italia. Le stesse persone in parlamento che considerano terroristi i partigiani di Donetsk e Lugansk che combattono contro i nazisti mandati da Kiev e che hanno anche il coraggio ipocrita di appendere indegnamente nelle loro sezioni il ritratto di Che Guevara, infangandone la memoria. Non crediate che controllando i media e potendovi permettere di proporre un informazione censurata a vostro favore o addirittura falsa l’avrete sempre vinta, la controinformazione, a voi alternativa, ha la forza della goccia che lentamente scava la pietra, le opinioni lentamente stanno cambiando, i vostri giornali sono in crisi, alcuni chiudono e altri, come l’Unità, chiuderanno in futuro perché il popolo inizia a non credervi più e la storia vi attribuirà il ruolo che meritate: TRADITORI.

mercoledì 23 settembre 2015

Scandalo VW, non è successo per caso...(aggiornamento)

Oggi dai giornali due notizie che non fanno che alimentare ulteriormente la mia visione "complottista" sulla vicenda riportata nel post precedente:

1) La notizia che Merkel e governo erano a conoscenza dell'illecito, e quindi, come pubblicamente conosciuto, essendo stati soggetti a intercettazioni dalla NSA i servizi USA sapevano.

2) Gli USA hanno deciso di dislocare in Germania nella seconda metà dell'anno venti bombe nucleari B61-12 come deterrente (forse minaccia rende meglio) contro la Russia. Evidentemente il governo tedesco non era così entusuiasta, primo perchè peggiora i sui rapporti con la Russia e secondariamente perchè la mette tra i primi posti negli obbiettivi delle bombe russe e quindi doveva essere "motivato"

lunedì 21 settembre 2015

Scandalo VW, secondo me non è successo per caso...

Quello che sto scrivendo è solo la mia personale opinione, non ho nessuna prova, non sostengo sia la veritá, è semplicemente un ipotesi basata sul fatto che non credo nelle coincidenze.
I vassalli obbediscono agli ordini del re ma a volte, quando l'ordine impartito va contro il loro interesse diventano recalcitranti a obbedire, e così il re deve riportarli all'obbedienza tramite un opportuna punizione, ristabilendo così quale sia il ruolo di chi ordina e di chi obbedisce. La prima a disubbidire è stata la Francia, contrariamente ai "consigli" degli USA avrebbe voluto vendere alla Russia le due portaelicotteri che gli erano state commissionate, non voleva tenersi due navi quasi invendibili perché realizzate secondo standard russi, non voleva pagare una penale da un miliardo di euro e non voleva farsi la pubblicitá negativa di essere un fornitore poco affidabile che non mantiene gli accordi. Per rimetterla in riga è arrivata quindi la multa da 9 miliardi di dollari affibbiata ad una famosa banca francese per avere fatto affari con un paese sgradito agli USA. Funziona così, loro ti dicono 'Vuoi fare affari da noi che siamo il mercato più grosso del mondo? Allora non farli con chi diciamo noi altrimenti ti diamo una multa esemplare'. E' ovvio che non accettare questa condizione ricattatoria sarebbe darsi la zappa sui piedi, quindi meglio accettare e fare lo stesso qualche affarino non consentito di nascosto, senza strafare, insomma un piccolo peccatuccio ogni tanto ma redditizio, tanto chi vuoi che lo scopra? Ecco, se non avete proprio la memoria di un pesce rosso, vi ricorderete che qualche mese fa ha fatto notizia per diversi giorni lo scandalo delle intercettazioni USA a danno dei partner europei che hanno interessato governanti di ogni livello, politici, mondo dell'industria e della finanza. Una sorveglianza da fare sembrare quelle di 1984 di Orwell roba da dilettanti. Potete immaginare quante informazioni raccolte, alcune delle quali sicuramente potente arma di ricatto. Sono convinto che anche un blogger insignificante e ininfluente come me ha il suo fascicolo aperto sulla base delle notizie raccolte dai web crawler della NSA e catalogato come potenziale ostile al governo. Non se ne faranno mai niente perché conto come il due di picche ma i dati sono li in qualche database, lo storage costa relativamente poco. Ora è giunto il turno della Germania di essere redarguita. Gli USA si sono dati molto da fare per far naufragare il progetto del gasdotto south stream facendo pressione su molte nazioni allo scopo di danneggiare l'export di gas russo, e i tedeschi che ti fanno? Nonostante le sanzioni fanno addirittura un accordo per raddoppiare il north stream! Inoltre, in Russia proprio la VW ha una fabbrica che serve il mercato asiatico, causa svalutazione del rublo, prococata dalla guerra economica dello zio Sam produrre in quella fabbrica è diventato molto conveniente, quindi la VW ha deciso di aumentare la produzione e fare motori anche per il mercato europeo. E poi l'appoggio al rispetto degli accordi di Mink quando Poroshenko aizzato dagli USA era pronto per una nuova offensiva nel Donbass, troppa libertà per un vassallo. La mazzata alla VW è un chiaro avvertimento. Certo l'illecito c'è stato, non sono qui a dire che sono invenzioni ma non credo nelle coincidenze specialmente quando negli obbiettivi dello Stratfor, agenzia di intelligence consigliere della Casa Bianca, è dichiarato di impedire qualsiasi possibile allenaza tra Germania e Russia. Chissa cosa diranno adesso i piddini paladini dell'autorazzismo e dell'elogio dell'onesta e superiorità tedesca, i loro idoli smascherati per un trucco a livello del miglior tarocco napoletano.